La normativa italiana ha recepito la direttiva europea 2016/2102 tramite il decreto legislativo del 10 agosto 2018.

È un’ottima notizia, in quanto, si riconosce l’importanza fondamentale di offrire e rispettare i diritti fondamentali di molti cittadini portatori di disabilità che hanno l’assoluto diritto di poter svolgere e usufruire della digitalizzazione dei servizi da parte delle amministrazioni pubbliche e delle aziende.

Secondo i dati Istat del 2013, nel rapporto di inclusione sociale pubblicato nel 2015, sono circa 13 milioni le persone in Italia con limitazioni funzionali, invalidità o cronicità gravi. Tutti conosciamo il trend di invecchiamento della popolazione italiana e più in generale della popolazione occidentale. Tralasciando o ignorando la questione accessibilità, l’azienda ignora il oltre il 25% del mercato di riferimento (B2C), nel caso della pubblica amministrazione vuol dire negare o rendere difficile l’accesso ai servizi online o informazioni ad 1 cittadino su 4.

Questo è solo un aspetto del trascurare o far passare in secondo piano i vantaggi di un sito accessibile, infatti è dimostrato come un sito accessibile fornisce una spinta diretta ai nostri risultati organici (SEO), migliora la user experience e facilità il raggiungimento di obiettivi economici e non del nostro sito.

Chiariti alcuni punti, è evidente il motivo perché un sito accessibile sia fondamentale e necessario per qualsiasi azienda o ente pubblico, concentriamoci sui passi seguire in modo da poter progettare e pianificare il lavoro nel rendere e mantenere il nostro sito accessibile.

Inoltre, il nostro sito web ha un valore economico, qui un tool per una verifica veloce del valore attuale, un’azione di miglioramento avrà un ottimo effetto in termini di added value.

1. Definizione del progetto

  • Individuazione della figura di riferimento all’interno del team responsabile del progetto
  • Soggetti coinvolti a livello aziendale o dell´ ente che lavorano direttamente o indirettamente con la presenza web (IT; Marketing; HR; Comunicazione ecc.)
  • Creazione del team di lavoro
  • Metriche e obiettivi tangibili con ROI atteso
  • Budget

In questa fase è importante coinvolgere le persone e figure chiave in grado di garantire il successo del progetto stesso. Particolare attenzione va prestata alla definizione degli obiettivi, devono necessariamente essere tangibili e facilmente misurabili in termini numerici. Un esempio può essere il numero di richieste di servizi online da parte dei cittadini o miglioramento dei KPI sul sito aziendale. È importante partire da una base di dati solida e storicamente valida e aiutarvi con strumenti di web analytics. I tre vincoli principali da tenere in considerazione sono il tempo, lo scopo e le risorse necessarie.

2. Pianificazione e progettazione

  • Analisi dello status attuale del sito.
  • Condivisione del charter di progetto e documentazione relativa alle attività in essere.
  • Definizione degli strumenti necessari.
  • Monitoraggio e check point sulle attività da completare
  • Definizione dei punti di criticità maggiori all’interno del sito in base alla classificazione delle WCAG 2.0 e 2.1 e analisi delle visite
  • Presentazione interna del progetto

3. Esecuzione e controllo

  • attuazione del piano condiviso di lavoro
  • gestione dei gruppi o aree del sito
  • condivisione e confronto sui risultati ottenuti
  • testing manuale
  • prima verifica ROI e KPI
  • Report verso stakeholders con fasi avanzamento dei lavori
  • Implementazioni modifiche SEO

4. Conclusione del progetto

  • Consegna dell’output
  • Implementazioni di regole per il mantenimento e controllo del sito
  • Verifica dei dati
  • Impostazione di modelli di calcolo automatizzato per i risultati ottenuti.

Questi passaggi sono un suggerimento su come impostare il lavoro e cercare di avere il controllo sulle attività e budget dedicati al progetto.

Tra gli strumenti di analisi:

Ogni realtà aziendale lavora in modo diverso e possono essere apportate delle modifiche sulla base delle risorse utilizzabili nell’implementazione. Può essere utile lavorare su questo progetto quando siete in fase di redesign del vostro sito web.

Risorse utili

 

per maggiori info contattaci a info@siteimprove.it