Pensare che l'ottimizzazione di un sito Web sia per lo più un problema orientato al copia/incolla è un errore familiare. In effetti, i crawler dei motori di ricerca prendono praticamente in considerazione tutto sul tuo sito, comprese le foto e le immagini. Rendendo le tue immagini più facili da cercare, migliorerai la tua posizione nelle classifiche e costruirai un sito più accogliente per tutti gli utenti.

  1. Usa immagini originali

Allo stesso modo in cui il contenuto originale (articoli, blog, informazioni sui prodotti, ecc.) è di vitale importanza per ottenere valutazioni SEO più elevate, le immagini operano nello stesso modo. Google e altri motori di ricerca hanno sviluppato algoritmi complessi per leggere e riconoscere immagini e grafica. Se il tuo sito contiene un'immagine che è stata precedentemente pubblicata altrove, Google lo sa. Di conseguenza, perdi punti. Avventurarsi lungo il percorso subdolo di rinominare un'immagine che hai trovato online non funziona neanche.

Sappiamo che richiede tempo, è costoso e meno efficiente scattare foto originali o progettare una grafica personalizzata per il tuo sito web. Non appena opti per immagini in stock o le "prendi in prestito" da un altro sito web, i motori di ricerca si mettono al lavoro per analizzare ciò che hai pubblicato. Se quell'immagine è stata visualizzata online prima, sarà già stata mappata e archiviata nel loro database. Non solo non ottieni punti (e una classifica più alta) per il caricamento di un'immagine originale, ma in realtà perdi punti per farlo.

Non è sempre conveniente, ma se possibile usa solo immagini uniche. La loro originalità è classificata dai crawler.

  1. Scegli le foto che raccontano una storia vera

Le immagini e la grafica dovrebbero essere strettamente correlate al contenuto della tua storia. Quando scrivi su un soggetto ma pubblichi un'immagine non correlata, danneggi il tuo punteggio SEO. I motori di ricerca danno maggior peso alla connettività e alla pertinenza tra ciò che l'utente legge e ciò che vedono.

Diamo un'occhiata a un sito Web che promuove l'attrezzatura fotografica. Se il loro articolo sul blog sugli obiettivi-zoom è accompagnato da una foto di un cucciolo, i punti andranno persi. Certo, i cuccioli sono carini. Tuttavia, una foto di un cucciolo non è l'ideale per un obiettivo fotografico. Invece, posta una foto ravvicinata delle mani attorno a una lente o forse una telecamera su una scrivania.  

  1. Nomina e tagga le tue immagini in modo sensato 

Uno degli errori di immagine più basilari dei proprietari di siti è quello di lasciare invariati i nomi delle immagini di default. Pensaci: qualche umano ha mai cercato qualcosa come "20160917_180850.jpg"? Probabilmente no, ma la gente cerca cose come "Sony Blu-ray Disc Player" o "Minnesota State Capitol Building". Dando a tutte le tue immagini nomi chiari e descrittivi e alt tags, rendi più facile per i motori di ricerca indirizzare i visitatori ai tuoi contenuti. Non solo, le immagini con un buon nome ti aiutano ad aggiornarti con gli attuali standard di accessibilità web, rendendo così il tuo sito più facile da usare per tutti i tuoi i visitatori.

  1. Le dimensioni contano 

Le bellissime fotografie catturano l'immaginazione dell'utente e lo attirano sul tuo sito, ma un buon equilibrio tra dimensioni e risoluzione è estremamente importante. Le immagini di grandi dimensioni influiscono sul tempo di caricamento della tua pagina e, di conseguenza, influiscono sul tuo SEO. Non solo i tempi di caricamento sono inclusi nella maggior parte degli algoritmi di ricerca principali, ma sono anche un fattore importante nel mantenimento del traffico del sito. Gli studi dimostrano che anche un ritardo di un secondo nel tempo di caricamento può allontanare una percentuale significativa di visitatori. Uno studio mostra che un ritardo di un secondo riduce le conversioni del sette percento .

File di immagine e video troppo grandi causano ritardi significativi che trascinano le classifiche e deludono gli utenti. Quando possibile, riduci le dimensioni dei file di immagine alle dimensioni che non influiranno sui tempi di caricamento del tuo sito Web su dispositivi desktop o mobili. Basta essere sicuri di non degradare la risoluzione dell'immagine nel processo. Non ha molto senso dare ai tuoi visitatori un tempo di caricamento veloce se il risultato finale è una sfocatura pixelata.

Ricorda che la dimensione di caricamento dell'immagine non è un problema in bianco e nero. Lo sviluppatore front end di Siteimprove Rickard Andersson afferma: "Devi guardare al contesto e al processo tecnico. C'è una scienza completa nel modo in cui servi l'immagine corretta. "

Che tu stia visualizzando migliaia di prodotti o solo pochi, le immagini e la grafica fanno un mondo di differenza. Usa quelle immagini, ma sfruttale per una spinta SEO positiva.

Guarda come stai con il nostro Checker SEO gratuito!